Domande e Risposte Sulla Riservatezza




D: Cosa ha spinto Ixquick ad agire in modo così innovativo nel giugno 2006 e nel gennaio 2009?

Oltre a impegnarci per offrire agli utenti i migliori risultati possibili dalle ricerche su Internet, attribuiamo notevole importanza alla tutela della privacy. Con gli altri motori di ricerca milioni di onesti cittadini si espongono a gravi violazioni della privacy mentre eseguono innocue ricerche su internet.
Riteniamo che il diritto alla privacy sia di grande importanza e che debba essere tutelato.
Sono questi i principi che hanno spinto Ixquick a prendere tale decisione.Sono questi i principi alla base della decisione di Ixquick, nel giugno 2006, di avviare l’iniziativa di tutela della riservatezza. Da allora la nostra determinazione a offrire agli utenti il motore di ricerca con la migliore tutela della privacy possibile non ha cessato di rafforzarsi. E siamo quindi felici di essere riusciti a mettere fine alla registrazione degli indirizzi IP nel gennaio 2009.


D: Prima del 2006 Ixquick aveva mai estratto dati dalle informazioni raccolte dalle ricerche per scopi commerciali?

Dalla fondazione a oggi, Ixquick non ha mai usato indirizzi IP e cookie contenenti ID, se non per elaborare le proprie statistiche e migliorare le prestazioni del sito. A differenza della maggior parte dei concorrenti, siamo una società indipendente e non siamo in grado di associare i dati degli utenti agli altri servizi che offriamo. Pertanto, tali dati non hanno per noi alcun valore commerciale.


D: Qual è l’attuale politica di Ixquick in merito agli indirizzi IP e ai cookie che consentono di identificare gli utenti?

indirizzi IP: Ixquick non registra gli indirizzi IP dei nostri utenti legittimi.
Cookie: Ixquick ha abolito i cookie di identificazione individuale dal 6 giugno 2006.
Ixquick usa solo un cookie anonimo per ricordare per le visite successive le preferenze di ricerca usate.Per chi preferisce non avere cookie, Ixquick offre un generatore di URL.


D: Perché è così importante non salvare gli indirizzi IP o il cookie identificativo dell’utente?

Gli utenti possono avere un indirizzo IP statico o dinamico, ovvero che cambia ogni giorno. Nel primo caso, è possibile ricostruire la cronologia delle ricerche utilizzando semplicemente quell’indirizzo IP. Per gli utenti con indirizzo IP dinamico è possibile ricostruire la cronologia delle ricerche unicamente per la giornata in corso, non per il giorno precedente. Tuttavia l’ISP dell’utente è in grado di fornire il collegamento mancante tra i diversi indirizzi IP. L’ID utente unico può essere usato inoltre per collegare i diversi indirizzi IP.
L’ID utente unico può essere usato inoltre per collegare i diversi indirizzi IP.
Pertanto, l’indirizzo IP è unico per uno specifico computer o router, ma può essere modificato ogni giorno. L’ID utente è unico per uno specifico motore di ricerca o sito web.
La combinazione di questi due elementi apre un ampio ventaglio di possibilità di monitoraggio del comportamento dell’utente, in particolare per le infrastrutture Internet con più servizi, che consentono di raccogliere da più fonti le informazioni relative all’utente.
Solitamente si ricorre al tracking all’interno di un sito allo scopo di generare statistiche sull’utenza, mentre il tracking su più siti, con cookie cosiddetti “third party” (di parte terza) è utilizzato solitamente da società pubblicitarie per generare profili utente anonimi, i quali sono impiegati per creare pubblicità mirate (per la selezione delle immagini pubblicitarie da visualizzare) sulla base del profilo utente. Le società pubblicitarie tuttavia sono solo uno dei numerosi gruppi che possono avere interesse nei profili degli utenti. Ixquick cancella sia l’indirizzo IP sia il cookie contenente l’ID utente.


D: È ottimo che Ixquick non registri il mio indirizzo IP, ma come si comportano le parti terze?

Ixquick non condivide le informazioni personali degli utenti con parti terze, inclusi altri motori di ricerca, né con i fornitori dei risultati sponsorizzati.


D: Come guadagna soldi Ixquick se non registra o vende dati personali?

Ixquick presenta un quantitativo limitato di informazioni pubblicitare chiaramente indicate alla sommità e alla base della pagina dei risultati.
Ogni volta che un utente clicca su uno di questi risultati sponsorizzati Ixquick riceve un compenso minimo dall‘azienda inserzionista.


D: Ricevo annunci pubblicitari personalizzati o localizzati mentre uso Ixquick.com. Come è possibile?

Ogni volta che esegui una ricerca con Ixquick, la tua RICERCA, il tuo INDIRIZZO IP e la tua IDENTITÀ non vengono registrati, nessun COOKIE TRACCIANTE viene installato nel browser e la nostra CRITTOGRAFIA SSL garantisce che nessun hacker e nemmeno il tuo ISP possano spiarti. Rimani sempre invisibile ai motori di ricerca a cui vengono inviate le query.

Tale protezione si applica al 100% delle tue RICERCHE. Tuttavia, quando fai CLIC sul risultato di una ricerca, indipendentemente da se sia stato ottenuto da noi, Bing, Yahoo o da qualsiasi altro motore di ricerca, LASCI il motore di ricerca che ti ha fornito il link e visiti UN'ALTRA PAGINA.

In qualsiasi pagina che visiti, dopo che hai lasciato Ixquick, puoi essere visto, registrato e tracciato dal sito web che stai visualizzando, oltre che da tutti i suoi affiliati e partner promozionali, pubblicitari e di rilevamento. Per evitare questa situazione, puoi utilizzare il Proxy di Ixquick che consente di visitare siti web di terzi TRAMITE IXQUICK senza che nessuno, nemmeno il sito web e i suoi partner, possano vederti.

Per ulteriori informazioni sul proxy di Ixquick e su come funziona, guarda questo breve video: Guarda il Video Proxy


D: Come essere certi che Ixquick mantenga le sue promesse?

La nostra Politica sulla Privacy viene periodicamente approvata da Europrise, marchio di certificazione europeo della tutela della privacy. EuroPriSe è un marchio di certificazione europeo della tutela della privacy affidabile, emesso da un terzo indipendente, che certifica la conformità dei prodotti IT e dei servizi basati su IT con le normative europee in materia di privacy e sicurezza dei dati. Per ulteriori informazioni sul marchio Europrise fare clic qui.



D: Cosa sono i cookie? Ixquick li utilizza?

Un cookie è una piccola unità di dati inviata e salvata sul disco fisso del computer quando si visita un sito. Ixquick usa solo un cookie chiamato “preferenze”. Questo cookie ha lo scopo di ricordare per la visita successiva le preferenze di ricerca salvate. Scade entro 90 giorni dall'ultima visita di Ixquick ed è anonimo.


D: Come può Google installare un cookie Google nel browser se non si usa mai Google?

Ciò non dipende da Ixquick. Quando si usa Firefox o Chrome come browser è possibile che venga impostato un cookie di Google chiamato “PREF”, indipendentemente dal fatto che l'utente usi la pagina google.com o un altro sito. Questo avviene per motivi di carattere tecnico. Per ulteriori informazioni, consultare la pagina qui. Per evitare questo problema, disabilitare o limitare l'uso dei cookie. Da un punto di vista di tutela della privacy, Ixquick consiglia di adottare questo accorgimento. Per gli utenti di Firefox, aprire “Opzioni”-> “Privacy”; per Chrome, aprire “Opzioni” -> “Roba da smanettoni” e disabilitare i cookie.
Si prega di notare che quando si guarda un video di YouTube su Ixquick o su qualunque altro sito, il livello di protezione della privacy è lo stesso di quando si usa direttamente youtube.com. YouTube saprà che stai guardando un video e potresti ricevere un cookie YouTube sul tuo browser.


D: Come utilizza Ixquick i pochi file di log salvati?

Siamo un motore di ricerca dedicato alla privacy e pertanto non registriamo gli indirizzi IP degli utenti. Né registriamo i query di ricerca. Per offrire ai nostri utenti il migliore prodotto possibile, conserviamo tuttavia dati relativi alle prestazioni (velocità) per fini di manutenzione e statistiche generali, per esempio lingua e categorie d’uso.


D: In che cosa consiste il servizio "Ixquick Proxy" aggiunto recentemente?

Ixquick Proxy estende l'eccezionale tutela della privacy che si ottiene dal nostro motore di ricerca, includendo anche le attività del browser. Il nostro proxy consente di sfogliare siti esterni in sicurezza e totale anonimità senza trasferire alcuna informazioni privata, identificabile individualmente. Significa che ora si può navigare sull'internet anonimamente, effettuando la ricerca con Ixquick.


D: Come funziona?

Il proxy permettere di visionare le pagine di siti web esterni caricati attraverso i server Ixquick. I dettagli sul funzionamento possono essere trovati sulla pagina “Chiarimenti su Ixquik Proxy


D: Il proxy funziona se Javascript è disattivato?

Sì, il proxy funzionerà correttamente, anche se alcuni messaggi non saranno più visualizzati.


D: Come Proxy ha migliorato la posizione di Ixquick nel settore della ricerca internet?

Ixquick è il leader nel settore della ricerca in merito alla privacy e siamo costantemente alla ricerca di modi innovativi di proteggere i nostri utenti. Siamo stati il primo e l’unico motore di ricerca a fornire ricerca anonima garantita e collegamenti criptati (SSL) . Ora siamo l’unico motore di ricerca a fornire navigazione anonima via proxy La navigazione via proxy è uno dei modi in cui ci stiamo maggiormente guadagnando la reputazione di “motore di ricerca che garantisce la maggiore privacy al mondo”.


D: Quali altri provvedimenti ha adottato Ixquick per proteggere la mia Privacy?

A differenza degli altri motori di ricerca, Ixquick utilizza il cosiddetto metodo POST (invece del metodo GET) per evitare che i termini delle ricerche siano registrati nei log dei webmaster dei siti che si visitano in seguito a una ricerca. I termini delle ricerche rivelano molte informazioni sui pensieri degli utenti ed è per questo motivo che possono costituire un problema per la riservatezza. Il metodo POST utilizzato da Ixquick consente di escludere i termini ricercati. Il metodo POST utilizzato da Ixquick consente di escludere i termini ricercati. Questo può provocare la comparsa del messaggio "Pagina scaduta" e impedisce di creare shortcut alle pagine dei risultati. Per creare uno shortcut è possibile utilizzare il pulsante "Salva come segnalibro i risultati di questa ricerca" a destra nella pagina dei risultati. In alternativa è possibile disattivare completamente "Usa POST o GET" nella sezione Impostazioni.


D: Ci sono altri esempi di quanto scrupolosamente Ixquick cura i dettagli per proteggere la privacy dei suoi utenti?

Ci sono diversi esempi, ma uno dei più significativi è lo speciale processo in 2 passaggi che abbiamo implementato per offrire ai nostri utenti l’accesso ai social media Facebook e Twitter, che sono estremamente popolari ma che allo stesso tempo, tramite i loro widget, possono essere invasivi della privacy degli utenti.


D: Ixquick supporta SSL (HTTPS)?

Per preimpostazione i server Ixquick sono stati configurati per funzionare in HTTPS. Trasformano qualsiasi normale richiesta HTTP in richiesta HTTPS che utilizza connessioni SSL (Secure Socket Layer) codificate, proteggendo quindi con maggiore efficacia la privacy degli utenti SSL è un protocollo di codifica disponibile sulla maggior parte dei browser. Definisce un collegamento sicuro tra il browser dell’utente e i server Ixquick. Ixquick raccomanda l’uso del protocollo SSL per evitare che soggetti in grado di monitorare il traffico tra il browser dell’utente e i server di Ixquick possano visualizzare i termini di ricerca (l’unico inconveniente dato dall’uso del protocollo SSL è un tempo di elaborazione leggermente maggiore). Se invece si preferisce utilizzare il protocollo HTTP, è possibile modificare l’impostazione nella sezione Impostazioni disabilitando il protocollo SSL.


D: Dove sono ubicati i server di Ixquick?

Ixquick conta cluster di server nei Paesi Bassi e negli Stati Uniti. Normalmente Ixquick incammina le ricerche europee ai server europei, le ricerche americane ai server statunitensi e le ricerche da altri paesi alla località più vicina. Nei rari casi di problemi in una struttura per un breve periodo di tempo sarà l’altro centro a gestire le ricerche.


D: Alla luce delle rivelazioni sul programma PRISM, alcuni utenti potrebbero desiderare di evitare di collegarsi ai server che si trovano negli Stati Uniti. Come avete risposto a questa esigenza?

È possibile configurare le relative preferenze utilizzando le Impostazioni o leggere l’articolo su come eseguire la configurazione nel nostro centro di assistenza.


D: Dove si possono reperire maggiori informazioni sui temi legati alla privacy negli altri motori di ricerca?

In molti casi i motori di ricerca mantengono il silenzio sulle iniziative intraprese per usare e raccogliere dati. Le rispettive politiche di riservatezza possono fornire alcune indicazioni circa le loro intenzioni. Pertanto la soluzione migliore è cercare tale documento. La politica sulla privacy di Ixquick è chiara e trasparente e può essere consultata al seguente indirizzo: https://ixquick.com/ita/privacy-policy.html


D: Perché gli altri motori di ricerca non seguono l’esempio di Ixquick?

Dopo lo scandalo AOL alcuni motori di ricerca hanno rilasciato brevi dichiarazioni in cui sostenevano che non avrebbero smesso di raccogliere dati privati dall’utenza.
I concorrenti di Ixquick sono generalmente motori di ricerca di grandi dimensioni e spesso quotati in borsa. Una quota notevole delle valutazioni di queste aziende è basata sulla capacità di raccogliere dati dagli utenti, pertanto non si possono permettere di interrompere tale pratica. A fronte delle pressioni commerciali per rendere più efficaci la pubblicità e gli altri servizi commerciali, e alla luce delle opportunità di profitto offerte dalla combinazione di dati raccolti da più servizi, tali aziende rispetteranno sempre meno la privacy dell’utenza.
Benché di recente Yahoo, Google ed MSN abbiano annunciato l’intenzione di ridurre il tempo di conservazione dei dati, le loro vere intenzioni sono dubbie. Le modalità con cui gli indirizzi IP sono resi “anonimi” e la capacità di continuare a riunire dati di ricerca tramite l’uso di cookie identificativi dell’utente e dei log-in rendono tali promesse di gran lunga meno significative di quanto non sembrino. Per maggiori informazioni fare clic qui.


D: Dove si possono reperire ulteriori informazioni sulle tematiche relative alla privacy?

I siti web di varie organizzazioni attive nella tutela della privacy sono un’ottima fonte di informazioni su tale argomento. Ixquick consiglia:
http://privacyrights.org/
http://www.eff.org/
http://epic.org
http://worldprivacyforum.org/
https://en.wikipedia.org/wiki/2013_global_surveillance_disclosures


D: Qual è il punto di vista di Ixquick per il prossimo futuro in merito alla privacy?

Vediamo una crescente minaccia alla riservatezza on-line in generale e in particolare alla privacy degli utenti di motori di ricerca. Reti pubblicitarie, motori di ricerca e agenzie governative di recente hanno incrementato le iniziative volte sfruttare i dati delle ricerche private. La cosa positiva è che, seppure lentamente, i consumatori stanno acquisendo una maggiore consapevolezza del problema. Le conseguenti pressioni politiche (in particolare nell’UE) potrebbero obbligare i principali motori di ricerca a modificare in meglio le rispettive politiche di riservatezza. Esiste un’unica vera soluzione al problema: non salvare, o eliminare in tempi brevi, i dati. Solo così le informazioni saranno tutelate da future violazioni della privacy.


Ixquick continuerà con il massimo impegno a perseguire la sua missione: offrire all’utenza ottimi risultati con la massima tutela della riservatezza!


D: Cosa significa per Ixquick il programma "PRISM" di sorveglianza di massa Internet del Governo USA?

Nel giugno 2013, il Washington Post e The Guardian hanno svelato l’esistenza di un programma di sorveglianza elettronica di massa del governo USA, denominato "PRISM". Secondo quanto riportato, l’NSA e l’FBI sarebbero entrati direttamente dentro ai server di nove service provider americani, tra cui Facebook, Microsoft, Google, Apple, Yahoo, YouTube, AOL e Skype, attuando un programma di sorveglianza iniziato almeno sette anni fa. (diapositive di chiarimento)

Queste rivelazioni hanno creato un notevole subbuglio a livello internazionale.

Ixquick è sempre stato molto esplicito in termini di tutela della privacy e libertà civile. Ed è quindi normale che il nostro atteggiamento nei confronti di programmi di spionaggio così invasivi e ingiustificati come PRISM sia di ferma opposizione. In passato, anche i programmi di sorveglianza avviati dal governo con le migliori intenzioni si sono presto trasformati in abusi di potere, utilizzati ad esempio per sorvegliare i contestatori in materia di diritti civili e conflitti.

I programmi come PRISM mettono a repentaglio la nostra privacy, minano la credibilità dei governi e costituiscono un pericolo per internet.

Ixquick e il suo motore di ricerca gemello StartPage non hanno mai fornito in 14 anni di attività un solo byte di dati informatici degli utenti al governo americano, né a nessun altro governo o agenzia. Non ha aderito a PRISM, non ha aderito a nessun altro programma americano, né a nessun altro programma in altre parti del mondo.

Ecco perché siamo diversi:

  • Ixquick non archivia nessun dato dell’utente. Ci adoperiamo perché questo sia ben chiaro a tutti, comprese le agenzie governative. Non registriamo gli indirizzi IP dei nostri utenti e non utilizziamo cookie di monitoraggio, in modo che non esista davvero nessun dato su di voi sui nostri server. Poiché non sappiamo nemmeno chi siano i nostri clienti, non possiamo condividere nulla con il Grande Fratello. In effetti, in quattordici anni di attività non abbiamo mai ricevuto alcuna richiesta da parte di nessuna autorità governativa di fornire dati relativi ai nostri utenti.

  • IIxquick utilizza di default il sistema di crittografia (HTTPS). La crittografia impedisce le intrusioni. Le vostre ricerche vengono crittografate, in modo che nessuno possa "intrufolarsi" nella connessione internet e spiare le ricerche dei nostri utenti. L’assenza totale di dati archiviati insieme a un solido sistema di crittografia delle connessioni sono gli elementi fondamentali per la tutela della privacy.

  • La nostra azienda ha sede in Olanda, Europa. Non siamo soggetti alla giurisdizione USA, almeno non direttamente. Qualsiasi eventuale richiesta o domanda da parte di QUALSIASI ente governativo (anche americano) di presentazione di dati degli utenti viene accuratamente sottoposta al vaglio dei nostri avvocati e viene soddisfatta solo se la legislazione applicabile lo richieda indiscutibilmente. E anche nel caso in cui questo si verificasse, si ritorna al nostro punto di partenza: non abbiamo nessun dato da fornire. Non accetteremo mai di collaborare con programmi di spionaggio volontario come PRISM.

  • Ixquick non può essere obbligata a iniziare attività di spionaggio. Grazie alla consolidata politica di protezione della privacy in Europa, i governi europei non hanno il diritto di obbligare i service provider come noi a implementare programmi di spionaggio generici. In caso di variazioni di tale politica, ci opporremo con tutte le nostre forze.


Privacy. Non si tratta solo della nostra politica: è la nostra missione!